Napoli, sabato 04 aprile

Foto A. Zarcone
Skip to main content

Appello dell'ACI Napoli: "restate a casa, ma se proprio dovete uscire, usate l'auto che è più sicura. Perciò chiediamo: stop a tutti i limiti di circolazione in città"

Notizie dall'AC

L'ACI di Napoli invita tutti gli automobilisti a rispettare rigorosamente le attuali disposizioni di restare a casa e di evitare gli spostamenti, salvo nei casi eccezionali consentiti. "In tali circostanze, dichiara il Presidente dell'Automobile Club Napoli,  Antonio  Coppola, è raccomandabile usare il mezzo privato, per evitare promiscuità e rischi di contagio. Anche questo significa <mobilità responsabile>: saper fare la scelta migliore per sé e per gli altri".

"In questo momento, spiega Coppola, contrariamente a quanto abbiamo sempre sostenuto, l'uso del trasporto pubblico non è raccomandabile essendo più pericoloso per la salute propria ed altrui. Quando il peggio sarà passato, torneremo a promuoverlo come modalità prioritaria di spostamento, ma l'emergenza attuale ci impone un orientamento contrario".

"Per questo motivo, conclude il Presidente dell'ACI partenopeo, invitiamo le amministrazioni comunali, a partire da quella di Napoli, di sospendere per il periodo di emergenza,  tutte le limitazioni di circolazione, come quelle delle Ztl e per le auto ante Euro IV, al fine di favorire l'uso dei veicoli privati da parte di chi è costretto ad uscire di casa e, per tutelarsi, non vuole utilizzare il trasporto pubblico. Le attuali condizioni consentono di poter adottare tranquillamente un simile provvedimento senza alcuna ripercussione sul piano del traffico e dell'inquinamento".

L'ACI di Napoli invita tutti gli automobilisti a rispettare rigorosamente le attuali disposizioni di restare a casa e di evitare gli spostamenti, salvo nei casi eccezionali consentiti. "In tali circostanze, dichiara il Presidente dell'Automobile Club Napoli,  Antonio  Coppola, è raccomandabile usare il mezzo privato, per evitare promiscuità e rischi di contagio. Anche questo significa <mobilità responsabile>: saper fare la scelta migliore per sé e per gli altri".

"In questo momento, spiega Coppola, contrariamente a quanto abbiamo sempre sostenuto, l'uso del trasporto pubblico non è raccomandabile essendo più pericoloso per la salute propria ed altrui. Quando il peggio sarà passato, torneremo a promuoverlo come modalità prioritaria di spostamento, ma l'emergenza attuale ci impone un orientamento contrario".

"Per questo motivo, conclude il Presidente dell'ACI partenopeo, invitiamo le amministrazioni comunali, a partire da quella di Napoli, di sospendere per il periodo di emergenza,  tutte le limitazioni di circolazione, come quelle delle Ztl e per le auto ante Euro IV, al fine di favorire l'uso dei veicoli privati da parte di chi è costretto ad uscire di casa e, per tutelarsi, non vuole utilizzare il trasporto pubblico. Le attuali condizioni consentono di poter adottare tranquillamente un simile provvedimento senza alcuna ripercussione sul piano del traffico e dell'inquinamento".