Sei in: Home > Attività > Rubriche > Servizi ACI per viaggiare all’estero in sicurezza

vai al sito Roma onlineRubriche della categoria: ReportAci

Servizi ACI per viaggiare all’estero in sicurezza


Servizi ACI per viaggiare all’estero in sicurezza

31.12.2013

ReportAci

Per la festività di Capodanno saranno circa 6 milioni gli italiani (+ 3% rispetto allo scorso anno) che si muoveranno dalla propria città, dormendo almeno una notte fuori casa. A questi si aggiungerà un altro milioni di italiani che prolungheranno le proprie vacanze dal Natale sino al 31 dicembre. A rilevarlo è un’apposita indagine di Federalberghi da cui risulta in crescita la quota di chi andrà a festeggiare l’arrivo del nuovo anno all’estero (il 24,2% dei vacanzieri rispetto al 16,2% del 2012), ma la stragrande maggioranza resterà in Italia (76% contro l’84% dello scorso anno).
Per quanto riguarda le mete dei viaggi di Capodanno, le più gettonate in Italia saranno le località della Lombardia (11,8% della domanda), del Lazio (11,4%), della Toscana (8,8%), del Trentino Alto Adige (8,7%), del Veneto (8,4%), della Valle d’Aosta (7,4%), della Sicilia (6,8%) e del Piemonte (6,1%). In pratica, la montagna si conferma la destinazione privilegiata (41,1%), seguita da una città diversa da quella di residenza (24,5%), dalle città d’arte (15,6%), dal  mare (13,1%) e dalle località termali (4,5%).Chi andrà all’estero, invece, in linea di massima soggiornerà in una grande Capitale europea (80% della domanda), mentre le destinazioni extra-europee, quest’anno, hanno registrato una brusca battuta d’arresto.
Per i viaggiatori oltre confine, l’Automobile Club d'Italia ha istituito, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, un apposito Ufficio di informazioni “Viaggiare in sicurezza” che fa capo al numero 06.49.11.15, attivo tutti i giorni 24 ore su 24. Il servizio fornisce informazioni costantemente aggiornate su: sicurezza (microcriminalità, rivoluzioni, guerre, conflitti etnici o sociali); situazione sanitaria (profilassi, epidemie, stato delle strutture mediche e farmaceutiche locali); problematiche socio-religiose e usanze locali (rispetto delle culture diverse, attenzione ad alimenti proibiti ecc.); normative, visti e valuta, limiti di velocità, alcolemia, documenti, ricettività, situazione climatica, viabilità, tutela di fauna e flora (avorio, pellicce, animali rari ecc.) di oltre 200 paesi in tutto il mondo. Le notizie si basano sulle informazioni, ritenute affidabili, che pervengono all’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri, dalle Rappresentanze Diplomatiche e Consolari, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dal Ministero della Salute, da agenzie specializzate e dalle più autorevoli fonti di informazione internazionali. Le stesse notizie sono disponibili anche sul sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it dove sono reperibili i riferimenti delle ambasciate italiane nei rispettivi paesi esteri, nonché sezioni speciali dedicate ai centri di vaccinazione, alla sicurezza sanitaria ed aerea, nonché consigli utili da seguire in caso di emergenza.