Sei in: Home > Attività > Rubriche > Stressati al volante

vai al sito Il MattinoRubriche della categoria: AutoAci

Stressati al volante


Stressati al volante

31.12.2011

AutoAci

Gli uomini, quando sono al volante, sembrano essere più insofferenti verso il partner seduto al loro fianco rispetto alle donne. Almeno così sembra stando ai risultati di un sondaggio della compagnia di assicurazioni inglese Aviva che ha analizzato le dinamiche del comportamento di coppia alla guida, riscontrando che per il 41% degli uomini la presenza del partner sul sedile del passeggero rappresenta una fonte di stress. Uno su dieci ammette di guidare più lentamente e attentamente quando è in auto con la compagna, e solo il 9% lascia volentieri il posto di guida. Questo perché, come emerge dalle risposte di un quinto degli intervistati, gli uomini non nutrono molta fiducia nelle capacità di guida femminili, mentre il 26% ritiene che la vettura sia troppo potente per la compagna. Le donne, al contrario, sono più indulgenti e fiduciose; solo il 13 per cento considera il partner troppo sicuro di sé alla guida mentre una su 10 ne teme l'eccessiva velocità o imprudenza. Il 43% degli intervistati maschi ammette di essere l'autista prevalente nella coppia - soprattutto in caso di viaggi molto lunghi, di tragitti scomodi, come le strade di campagna, o in presenza di cattivo tempo - contro il 10 per cento delle donne. Solo il 18 per cento degli uomini però si considera il guidatore ufficiale, sensazione confermata appena dal 12% delle donne, le quali riacquistano il dominio del volante quando bisogna accompagnare i figli da qualche parte. La prole, infatti, viene affidata più volentieri a loro, perché ritenute più affidabili: una su tre ammette di guidare raramente da ubriaca o  quando è molto stanca.