Vai direttamente ai contenuti
Napoli, martedì 24 novembre

Foto A. Zarcone
Logo Automobile Club Italia

Le patenti di categoria A e B hanno una validità di dieci anni, che si riduce a cinque dopo il cinquantesimo anno e quindi  a tre, passati i settant’anni d'età. Tutte le altri patenti, comprese quelle speciali, sono valide 5 anni, a meno che siano rilasciate o confermate a chi ha superato i 70 anni; nel qual caso, sono valide per 3 anni. Scaduto uno di questi termini, il documento va rinnovato. Per confermarne la validità è necessario sottoporsi alle visite mediche richieste per l'accertamento dei requisiti psicofisici prescritti dalla legge, previa esibizione della ricevuta dei versamenti previsti per questo adempimento. Successivamente, il medico che ha eseguito gli accertamenti invia il certificato di idoneità alla all’Ufficio Centrale Operativo del Dipartimento dei Trasporti Terrestri. Nel frattempo si potrà circolare in Italia ma non all'estero, con il certificato medico che gli viene rilasciato al termine della visita. 

Top